venerdì 27 dicembre 2013


 

 
Costanzo Preve è andato avanti… Nato a Valenza (Alessandria) il 14 aprile 1943 è morto, all’età di settant’anni, questa mattina (23 novembre 2013) a Torino. Costanzo Preve, è stato uno dei massimi conoscitori del pensiero di Karl Marx e dell’intera tradizione marxista, a cui ha recato un contributo critico notevole attraverso una mole imponente di scritti…
Particolarmente importanti -secondo me- furono due battaglie portate avanti dal filosofo, la prima contro l’asservimento della politica alla grande finanza bancaria e l’altro a favore della libertà di ricerca storica inerentemente gli avvenimenti dell’Olocausto, ovvero la persecuzione nazista contro gli ebrei. Ma per questo Costanzo Preve veniva addirittura accusato di “cripto-nazismo” e di “antisemitismo”.
Scrive Fernando Rossi: “A troppe persone, anche tra i miei amici politici, sfugge l’importanza del lavoro fatto da Preve per leggere la società di oggi, per ridefinire una filosofia della storia, per superare la gabbia della classe mettendo le basi COMUNITARISTE per la liberazione dalla oppressione della grande finanza…”
Riporto qui di seguito un articolo di Preve da noi pubblicato nel 2009 nel blog Altra Calcata… altro mondo